notiziario3

Inquinamento atmosferico, nuove prove di rapporto tra particolato e diabete

(da Doctor33) Che l'esposizione all'inquinamento atmosferico sia dannoso in molti modi per la salute umana è un fatto assodato. Un recente studio, apparso online su "Diabetes", si è però soffermato in modo specifico sull'associazione a lungo termine tra particolato e diabete (in particolare i biomarcatori di insulinoresistenza). Abbiamo chiesto a Ennio Cadum, responsabile SC Epidemiologia e salute ambientale Arpa Piemonte un inquadramento della problematica.
Leggi tutto

Il TSH normale è sempre sinonimo di eutiroidismo nei soggetti in terapia con levotiroxina?

(da fimmg.org)   Circa il 15% dei 10-12 milioni di persone affette negli USA da ipotiroidismo, non si sentono soggettivamente bene, nonostante seguano le terapie raccomandate dall’American Thyroid Association. I medici, solitamente, prescrivono levotiroxina nei soggetti ipotiroidei, regolando la dose fino a quando i livelli ematici di (TSH) si normalizzano. Nonostante ciò, questi pazienti lamentano ancora i sintomi dell’ipotiroidismo. "I pazienti si sentono depressi, lenti e stanchi”, dice Antonio C. Bianco, MD, PhD, past president dell’American Thyroid Association, professore alla Rush University di Chicago.
Leggi tutto

Certificati di malattia, la situazione si complica

(da M.D.Digital) Se il cielo sembrava schiarirsi con la richiesta da parte degli Ordini dei Medici dell’autocertificazione per i primi tre giorni di malattia, le nubi tornano più nere che mai sulle teste dei camici bianchi. Sì, perché se è vero che il disegno di legge comunicato alla presidenza del Consiglio l’ormai lontano 10 settembre 2015 per riformare il decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165 in materia di false attestazioni o certificazioni e controlli sulle assenze è ancora sommerso tra le carte del Parlamento, sono veri anche gli ultimi fatti di cronaca sul tema, che mettono nuovamente nel mirino la certificazione del Mmg, privato del suo valore di atto pubblico assistito da fede privilegiata (ossia valido fino a querela di falso).
Leggi tutto

Medici in ritardo su Ecm, meno di metà in regola con crediti

(da AdnKronos Salute) Medici italiani in ritardo con i crediti Ecm. Meno della metà risulta in regola a poco più di due mesi dalla scadenza del triennio formativo, secondo il sondaggio condotto dall’Osservatorio internazionale della salute, per conoscere non solo a che punto è l'adempimento dell'obbligo formativo, ma anche come viene valutata offerta ricevuta e quanto è considerato importante l’aggiornamento per la propria vita professionale. Dalla ricerca emerge, innanzitutto, come i 50 crediti Ecm da ottenere ogni anno tra il 2014 e il 2016, siano stati raggiunti solo dal 56% degli intervistati. Meno della metà (il 47%) ha già conseguito tutti i 150 crediti relativi al triennio in conclusione, contro un 2,2% che non ne ha neanche uno. I camici bianchi meno disposti a fare formazione continua sono i più giovani e i più anziani, mentre tra i più diligenti ci sono gli infettivologi (il 59% ha già raggiunto i 150 crediti), i medici di famiglia e i pediatri (58%). Ad avere meno crediti, invece, sono soprattutto gli ortopedici e i chirurghi: il 27% dichiara di averne conseguiti meno di 50. Tra i medici intervistati emerge, inoltre, una netta preferenza per la qualità dei servizi forniti da provider privati rispetto a quelli pubblici.
Leggi tutto

Lavorare all’estero, ci provano sempre più medici. Ecco come si fa

(da Doctor33) Dei 90 mila italiani che si sono trasferiti all'estero nel 2014, 2363 erano medici contro i 396 di cinque anni prima. Il tasso di incremento, per uno spopolamento che colpisce soprattutto il Nord, si arriverebbe a 5 mila richieste in tre anni. Per andare dove? In Gran Bretagna, dove c'è carenza di camici, ma non solo: anche in Germania e Scandinavia. Al di là dei requisiti della conoscenza della lingua, materia dove ciascun paese alza e abbassa l'asticella secondo necessità, esistono regole fisse per chi dall'Italia vuol trasferirsi per esercitare fuori, le ricordiamo con l'aiuto degli Uffici Estero - Legale e Legislativo della Federazione degli Ordini.
Leggi tutto
notiziario

Medici ex specializzandi, Fnomceo: “Riconoscere a tutti il dovuto risarcimento”

(da fnomceo.it) “Prevedere che la remunerazione annua omnicomprensiva, di importo pari a 11.000 euro, sia riconosciuta indipendentemente dalla presentazione o meno di domanda giudiziale per il riconoscimento retroattivo di remunerazione o risarcimento del danno”  È quanto ha chiesto oggi la Fnomceo,rappresentata dal Presidente Roberta Chersevani e dal Vicepresidente Maurizio Scassola, ricevuta in audizione davanti alla Commissione Istruzione pubblica, beni culturali del Senato nell'ambito dell'esame del disegno di legge n. 2400 “Disposizioni relative alla corresponsione di borse di studio ai medici specializzandi ammessi alle scuole di specializzazione dal 1978, specializzati negli anni dal 1982 al 1992, eall'estensione dei benefici normativi ai medici specializzandi ammessi alle scuole di specializzazione universitarie negli anni dal 1993 al 2006”. 
Leggi tutto

I microbi intestinali controllano il nostro stato d’animo?

(da fimmg.org)    Il nostro organismo contiene dieci volte più batteri rispetto al numero totale di cellule e il nostro intestino ospita circa un kg di batteri che aiutano a digerire e metabolizzare il cibo, produrre vitamine e proteggerci dalle infezioni. Recenti studi stanno scoprendo ruoli nuovi insospettati per i batteri intestinali: ci sono prove, infatti, che i batteri intestinali possano proteggere o, al contrario, predisporre a patologie infiammatorie, diabete, obesità e sembra possano anche modificare il nostro stato d'animo e il comportamento.
Leggi tutto

Pensioni, novità in Manovra su ricongiunzione dei contributi. Ecco a chi è concessa

(da Doctor33)  Con la manovra 2017 la ricongiunzione diventa un'opzione più facile anche per i medici che hanno spezzoni di contributi all'Inps e forse anche per lo specializzando divenuto libero professionista e contribuente Enpam. Finora, ai soggetti iscritti a due o più enti previdenziali o alla gestione separata Inps e impossibilitati a far pensione con alcuna delle predette gestioni, la legge 228/12 all'articolo 1, comma 239 consentiva il cumulo di periodi assicurativi non coincidenti solo se si pensionavano per vecchiaia (66 anni e 7 mesi Inps e 68 anni Enpam) con 20 anni di contribuzione in almeno un ente. Con la nuova finanziaria potrà chiedere la ricongiunzione anche chi, indipendentemente dall'età, maturi l'anzianità contributiva: 42 anni e 10 mesi in ambiti Inps, un anno esatto meno le donne (in Enpam 35 anni).
Leggi tutto

Questionario – Indagine Cittadinanzattiva Tema aderenza terapeutica con focus su farmaci biologici e biosimilari

sul portale della FNOMCeO è stata pubblicata, in prima pagina, la notizia dell’indagine sul tema dell’aderenza alle terapie con un focus sull’uso dei farmaci biologici e biosimilari, promossa da Cittadinanzattiva e alla quale la FNOMCeO ha aderito. Cliccando sul link sottostante, è possibile compilare il questionario inerente all’indagine che ha l'obiettivo di raccogliere l’esperienza dei medici rispetto all’aderenza alle terapie e all’uso e prescrizione dei farmaci, con focus su quelli biologici, per capire come e se le disposizioni/indicazioni ai diversi livelli (nazionali e regionali) impattino nell’esercizio quotidiano della pratica clinica e rispetto al Codice deontologico. I dati che verranno raccolti saranno utilizzati informa anonima e aggregata, nel pieno rispetto delle normative sulla privacy. http://www.esurveyspro.com/Survey.aspx?id=483883a2-6109-4f1a-87ca-a96fdd2d6faa  
notiziario3

Prestigioso riconoscimento per la nostra iscritta Patrizia Gentilini

(dal Corriere  di Romagna ed. Forlì) L’oncoematologa forlivese Patrizia Gentilini, componente del comitato scientifico di Isde (Associazione Medici per l’ambiente) e del direttivo di “Medicina Democratica”, è stata tra le vincitrici della 5ª edizione del premio Donne Pace Ambiente “Wangari Maathai”, intitolato alla memoria dell’attivista kenyota prima donna africana ad essere insignita del Nobel per la pace nel 2004. Un riconoscimento dedicato alle donne che si battono per la tutela dell’ambiente e la difesa del territorio, «cittadine, mamme, studentesse, lavoratrici - ricordano gli organizzatori – dottoresse o avvocatesse disponibili per lotte popolari in difesa dell’ambiente, della vita e della democrazia». Il premio è stato istituito dall’associazione “A Sud” in collaborazione con la Casa internazionale delle donne di Roma ed è assegnato da una commissione allargata di attiviste, personalità, organizzazioni impegnate nelle tematiche di genere che ha riconosciuto nella Gentilini «un punto di riferimento per i comitati di difesa ambientale; impegnata da anni nelle problematiche sanitarie legate a cause ambientali e delle conseguenze sulla salute dell’inquinamento atmosferico».
notiziario3

Pubblicata una guida sugli esercizi fisici più efficaci nel migliorare le malattie croniche

(da Doctor33)  L'esercizio fisico allevia i sintomi di molte patologie croniche tra cui la gonartrosi, il dolore lombare, la broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), il diabete e le malattie cardiache, ma è spesso trascurato. A riportarlo alla ribalta ci ha pensato un articolo pubblicato su Cmaj, il Canadian Medical Association Journal, in cui gli autori coordinati da Tammy Hoffmann, del Centre for Research in Evidence-Based Practice della Bond University di Robina in Australia, hanno voluto fornire agli operatori sanitari una guida all'attività fisica facile da usare, con indicazioni chiare per specifiche malattie croniche.
Leggi tutto
notiziario3

Decreto appropriatezza, la guida per prescrittori e specialisti

(da DottNet e il Sole 24ore Sanità) La Circolare del Ministero della Salute alle Regioni con le prime indicazioni applicative sul cosiddetto “decreto appropriatezza” fa chiarezza sulle modalità di prescrizione e sulle prestazioni specifiche. Non c'è nessuna  limitazione prescrittiva per pazienti oncologici, cronici o invalidi. Ricordiamo che il decreto NON È STATO SOSPESO, quindi restano in vigore tutte le limitazioni prescrittive esplicitate dalla circolare, ma sono state sospese le sanzioni, per un periodo sperimentale.  
Leggi tutto
notiziario3

Igiene orale e cure odontoiatriche prevengono tumori oro-esofagei

(da M.D.EDigital)    I dati epidemiologici italiani indicano cifre consistenti di casi di tumore del cavo orale: ogni anno viene colpito il 5% della popolazione, con 43mila nuovi casi, che sempre più spesso riguardano soggetti in giovane età (40%). Si tratta purtroppo di tumori che vengono diagnosticati tardivamente, il che comporta un elevato tasso di mortalità: il 63% dei casi viene scoperto quando ormai ha raggiunto uno stadio avanzato, provocando 8.000 morti in più l’anno. Un altro fattore che impatta sui dati epidemiologici è la scarsa propensione degli italiani alle visite odontoiatriche, registrata dall’ultimo Rapporto ISTAT e causata nell’85% dei casi da costi ritenuti troppo alti.
Leggi tutto
notiziario3

Social Network e Sanità, ecco i rischi che si corrono

(da Doctor33- Monica Gobbato) Facebook, Youtube, Linkedin, Twitter, Instagram sono soltanto i nomi di alcune delle più note piattaforme di social network, un fenomeno sociale e tecnologico di grande successo, che cresce prepotentemente. Un servizio di social network consiste nella creazione e nella gestione di reti sociali online destinate a comunità di soggetti che condividono determinati interessi e attività, o intendono esplorare gli interessi e le attività di altri soggetti, necessariamente attraverso l'impiego di applicazioni software.
Leggi tutto
notiziario3

Tumore curato con ‘psicologia’, OMCeO Torino parte civile

(da AdnKronos Salute)  L'Ordine dei medici di Torino si costituisce parte civile contro la dottoressa Germana Durando, medico di famiglia e omeopata della donna di 53 anni morta a causa di un melanoma 'curato' con rimedi ispirati alla nuova medicina tedesca di Hamer. Sul caso la procura del capoluogo piemontese ha avviato un’inchiesta. E l’OMCeO di Torino, appena appresi i fatti, ha aperto una procedura disciplinare.
Leggi tutto
logo-ordine

Considerazioni OMCeO Forlì-Cesena sulla certificazione per la Denuncia di Malattia Professionale

Documento approvato in Consiglio il 19 Aprile 2016

Quella comunemente chiamata Certificazione per Malattia Professionale è in realtà, ai sensi del D.P.R. n. 1124 del 1965, una Denuncia di Malattia, e per tali motivi è gratuita per fini di tutela della salute pubblica.

Ma la certificazione o denuncia in oggetto comporta dettagliate conoscenze delle mansioni lavorative della persona con sintomi di malattia per la quale desidera avviare un procedimento di riconoscimento delle cause lavorative della stessa.

Leggi tutto
notiziario3

Da un abusivo paghi meno? Certo, i rischi sono tuoi!

Caro Collega,
sottopongo alla Tua attenzione il documento in allegato frutto di una collaborazione tra la Prefettura di Forlì-Cesena, l’Azienda USL della Romagna e varie Associazioni riguardo la piaga della contraffazione e sulle ricadute in termini di salute per i cittadini.
Come medici è nostro preciso obbligo deontologico tutelare la salute dei cittadini anche attraverso iniziative di questo genere e pertanto ti pregherei di dare la massima diffusione ai Tuoi pazienti.
Le locandine formato A3 posso essere ritirate presso la Segreteria dell’Ordine. locandina-abusivismo
Un caro saluto
Il Presidente
Dott. Michele Gaudio
1 8 9 10 11 12