Visite fiscali e certificati, da sabato 13 nuove regole. Ecco le principali novità

(da Doctor33)   Sabato 13 gennaio partono i nuovi controlli dei medici fiscali sui lavoratori della pubblica amministrazione. Entra in vigore, infatti, il nuovo regolamento del ministero della Pubblica Amministrazione (decreto 2016/2017) che conferma le fasce orarie dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 di tutti i giorni, feriali e festivi, per le verifiche a domicilio sui dipendenti pubblici assenti per malattia. Non cambiano per ora le fasce orarie per i dipendenti privati, 10-12 e 17-19 dei giorni lavorativi: una modifica che invece era stata chiesta dal presidente Inps Tito Boeri per meglio razionalizzare i costi del Polo Unico delle visite fiscali, l’organismo composto dai 1200 medici Inps che d’ora in poi controllerà oltre ai 14 milioni di lavoratori del privato (4,4 milioni di assenze nel 2016) anche i 3,6 milioni del pubblico (1,8 milioni di assenze) fin qui di pertinenza in gran parte dei medici delle Asl.

Leggi tutto

L’allarme dei cardiologi SIC: il 10% degli under 18 è iperteso

(da Doctor33)  Il 10% dei ragazzi con meno di 18 anni è iperteso. È stato questo uno dei temi principali del Congresso nazionale della Società italiana di cardiologia tenutosi in Dicembre a Roma  «Come per ogni malattia cronica, è verosimile che l’ipertensione arteriosa sviluppi le sue premesse fisiopatologiche anni o decenni prima di manifestare segni e sintomi clinicamente inequivocabili» spiega Giuseppe Mercuro, Presidente Sic. «Una “impronta pressoria” – consistente nel riscontro di valori tensivi ai limiti superiori della norma per l’età, insieme a un’accresciuta massa corporea – che si renderebbe manifesta sin dalla prima età. Questa condizione fenotipica presupporrebbe una continuità nel tempo di valori pressori elevati o francamente ipertesi e una loro persistenza nell’età adulta, ed oltre».

Leggi tutto

Endometriosi, fondazione Gimbe pubblica le linee guida Nice. Focus su diagnosi e trattamento

(da Doctor33)  Raccomandazioni cliniche sia per la diagnosi, sia per il trattamento dell’endometriosi: dai segni e sintomi che generano il sospetto di malattia ai criteri di appropriatezza di test diagnostici (ecografia, risonanza magnetica, laparoscopia), dalle consulenze specialistiche ai trattamenti (analgesici, terapia ormonale, chirurgia). A fornirle le linee guida del National Institute for Health and Care Excellence (Nice) – disponibili in italiano grazie alla traduzione della Fondazione Gimbe e particolarmente importanti, perché, come sottolinea in una nota il presidente di Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta, «troppe donne rimangono ancora senza diagnosi per molti anni, con peggioramento della qualità di vita, progressione della malattia e peregrinazioni tra consulti specialistici e indagini diagnostiche non sempre appropriate».

Leggi tutto

Curare la parodontite riduce l’emoglobina glicata

(da M.D. Digital)   Negli ultimi anni l’associazione tra diabete e malattia parodontale è stata oggetto di approfondite ricerche, e diversi studi suggeriscono che il DM è un fattore di rischio per lo sviluppo di gengiviti e/o parodontite nel diabete tipo 1 e 2. I pazienti con DM presentano infatti un rischio da due a tre volte  maggiore,  rispetto a un soggetto non diabetico, di sviluppare disturbi cronici del cavo orale. Allo stesso tempo la malattia parodontale può essere un fattore di rischio per l’insorgenza del diabete, ed  esiste una relazione diretta fra gravità ed estensione della parodontite e peggioramento  del  controllo glicemico. Proprio per approfondire questa  complessa relazione, spesso sottovalutata, diabetologi provenienti da tutt’Italia si sono trovati a Genova, in occasione del convegno “Diabete e parodontopatia: una  relazione biunivoca”,  promosso dall’Associazione Medici Diabetologi (AMD).

Leggi tutto

Certificazioni di Malattia: Nuove condizioni di esclusione dalla visita fiscale per i dipendenti pubblici

Con la pubblicazione in G.U. del Decreto della funzione pubblica relativo al “Regolamento recante modalità per lo svolgimento delle visite fiscali e per l’accertamento delle assenze dal servizio per malattia, nonché l’individuazione delle fasce orarie di reperibilità, ai sensi dell’articolo 55-septies, comma 5-bis, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165”  sono cambiati i criteri di esclusione dall’obbligo di reperibilità per le visite fiscali per il lavoratori pubblici Il decreto abroga il DPCM n. 206 del 18.12.2009. Ecco la comparazione tra il vecchio decreto e il nuovo:

Leggi tutto

Nuova copertura assicurativa per i primi 30 giorni di malattia e infortunio per i medici di assistenza primaria, continuità assistenziale ed emergenza sanitaria territoriale

DALL’ENPAM:

Caro Presidente,

sono lieto di comunicarti le nuove modalità che, a partire dal primo gennaio 2018, regoleranno la copertura assicurativa dei primi 30 giorni di malattia e infortunio dei medici di assistenza primaria, continuità assistenziale ed emergenza sanitaria territoriale.

 

Il nuovo contratto è stato infatti sottoscritto con la compagnia Cattolica in coassicurazione con Groupama, a seguito della gara indetta dalla Fondazione e della disdetta del precedente contratto con la compagnia Generali formalizzata da tutti i sindacati firmatari della convenzione per la Medicina generale.

La nuova copertura prevede una serie di miglioramenti come l’abbassamento delle franchigie, l’incremento dei massimali, una presenza capillare sul territorio per definire in tempi più rapidi le procedure di liquidazione e un numero verde gratuito.

Qui di seguito troverai ulteriori dettagli mentre in allegato c’è il manuale operativo predisposto dalla compagnia.

Sperando di averti fatto cosa gradita nell’annunciarti questi miglioramenti che vanno a vantaggio degli iscritti, colgo l’occasione per augurarti di nuovo un felice 2018.

Cordiali saluti.

Leggi tutto

Garattini: “Metà dei farmaci in commercio oggi sono del tutto inutili”

Ipermedicalizzazione. Esami prescritti senza senso, cure usate senza alcuna evidenza scientifica, integratori visti come panacea di tutti i mali. La dura denuncia di Silvio Garattini, fondatore dell’Istituto Mario Negri. Leggi l’articolo completo al LINK

http://espresso.repubblica.it/attualita/2017/12/21/news/meta-dei-farmaci-in-commercio-oggi-sono-del-tutto-inutili-1.315144?ref=HEF_RULLO&ncid=fcbklnkithpmg00000001

Ddl Lorenzin è legge, nuove regole per ordini e pene aspre per abusivi. Ecco le novità

(da Doctor33)  #DdlLorenzin è legge! Felice dell’approvazione. Si introducono fondamentali novità per 1 milione di lavoratori, sperimentazione clinica e ricerca, tutela dei pazienti fragili e lotta agli abusi. Si aggiunge un nuovo tassello al percorso di riforma del sistema. Con questo tweet il ministro della Salute Beatrice Lorenzin saluta l’approvazione in Senato, con 148 voti favorevoli, 19 contrari e 5 astenuti, della legge che modifica la normativa del 1946 sugli ordini, introduce nuove professioni sanitarie, cambia i sistemi elettorali introducendo il vincolo di massimo due mandati per consiglieri e presidenti e istituisce un’area delle professioni sociosanitarie che raggruppa i profili di operatore sociosanitario e le professioni di assistente sociale, di sociologo e di educatore professionale. Gli ordini sono definiti “enti pubblici non economici”, sussidiari e non più ausiliari dello stato. Agli Ordini di Medici chirurghi, veterinari e farmacisti si affiancano quelli di infermieri – i collegi Ipasvi si trasformano – ostetrici e l’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione. Ci sono pure Ordine dei Biologi, degli Psicologi e quello che raggruppa Fisici e Chimici. Saranno tutti articolati per circoscrizioni geografiche /province ma accorpabili a livello regionale e ultraregionale o associabili per particolari funzioni di rappresentanza.

Leggi tutto

Lorenzin: il business delle fake news a danno dei cittadini

(da DottNet)   “Viviamo in un grande mondo di fake dietro le quali ci sono grandissimi interessi economici. E’un vero business che si fa sulla pelle dei cittadini, e’ una nuova frontiera e dobbiamo avere strumenti sia legislativi che culturali per poterla combattere”. A dirlo è il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, intervenendo su Rai Isoradio.  “Il primo di questi strumenti – aggiunge il ministro – è la cultura, la cultura scientifica. Non è un caso che siamo stati gli ultimi in tutti i corsi di matematica, nelle gare di matematica negli ultimi 30 anni e accanto a questo abbiamo avuto anche una decadenza della cultura scientifica. Su questo si lavora nel mondo della scuola, per questo ringrazio moltissimo per il lavoro fatto anche il Miur, ma anche capendo e prestando attenzione a quello che leggiamo sul web”.   

Leggi tutto
1 2 3 4 23