notiziario3

Rimborsi ex specializzandi, ecco chi non ne ha diritto e perché

(da Doctor33)    «Sono stato iscritto alla scuola di specialità da febbraio 1978 e mi sono specializzato nel novembre 1981. Rientro nelle categorie di ex specializzandi risarcibili previo ricorso?» All’indomani dell’ennesima sentenza (Corte d’Appello di Roma) che dà ragione a 400 ex specializzandi degli anni 1978-2006, mentre in Senato si discute una legge (Ddl 2400) per garantire gli indennizzi, abbiamo girato questo ed altri quesiti su decorrenza e prescrizione del diritto a Consulcesi e Codacons. Distinguendo gli ex studenti, ormai medici, tra aventi diritto alla borsa di studio ai sensi delle direttive europee (classe 1983-92) ed aventi diritto al contratto ospedalieri con adeguamenti e contributi (classe 1994-06).

Leggi tutto
notiziario3

Circolare INPS su linee guida esenzioni dalla reperibilità per i lavoratori in malattia del settore privato

(da fimmg.org)   E’ stata pubblicata la circolare INPS n.95/2016 che detta  gli indirizzi operativi e le linee guida in merito alle esenzioni dalla reperibilità per i lavoratori in malattia  del settore privato. Costituisce parte integrante della circolare, oltre all’ allegato 1  in cui si riporta il decreto ministeriale,  l’allegato 2  che contiene le linee guida INPS  approvate dai ministeri  lavoro e salute  per la individuazione  delle patologie  che danno diritto agli esoneri. Ed ecco un estratto della circolare di particolar interesse  per  i medici certificatori ; 

Leggi tutto
notiziario3

Dieta Lemme: pericolosa e contraria alla scienza

(da Nutrizione 33 – Attilio Speciani)   Una delle diete oggi più “di moda” in Italia è proposta da Alberico Lemme, un laureato in farmacia che sembra non appartenere a nessun ordine professionale sanitario, sfuggendo così ad aspetti di responsabilità che sono invece propri degli operatori della salute.

Leggi tutto
notiziario3

Ldl elevate e aumento della mortalità: vero o falso?

(da M.D. Digital) Secondo una recente review la risposta corretta è falso. Almeno nei soggetti anziani la frazione di colesterolo Ldl non è un fattore di rischio cardiovascolare. Sono stati analizzati 19 studi di coorte, che hanno complessivamente incluso oltre 68mila pazienti anziani, nei quali sono state valutate tutte le cause di morte e le cause di morte cardiovascolare.   

Leggi tutto
notiziario3

Divieto invio via E-Mail del promemoria cartaceo. Privacy, obblighi e attenzioni

L’ avvento della de-materializzazione, e il passaggio parziale delle prescrizioni attraverso il rilascio del promemoria cartaceo, se da un lato ha razionalizzato la prescrizione limitando al minimo errori o disattenzioni, dall’altro fa nascere nuovi problemi legislativi legati alla Privacy e alla rispondenza della prescrizione stessa ai rigori legislativi . Proprio in questi giorni da alcune regioni di Italia, le Marche e la Sardegna, sono stati lanciati alcuni allarmi sulla non rispondenza legislativa dell’invio del promemoria cartaceo attraverso la posta elettronica, nello specifico direttamente in farmacia.  Il problema però, insorge indipendentemente dal destinatario, e pertanto vorremmo ricordare alcune regole da osservare nella compilazione ed erogazione del promemoria cartaceo delle prescrizioni dematerailizzate.

Leggi tutto
notiziario3

Prevenzione e management odontoiatrico dei pazienti oncologici a rischio di osteonecrosi delle ossa mascellari da farmaci

(da Dental Tribune) L’osteonecrosi delle ossa mascellari (ONJ) da farmaci è una entità nosologica nota da oltre un decennio1 e recentemente definita come «una reazione avversa farmaco-correlata, caratterizzata dalla progressiva distruzione e necrosi dell’osso mandibolare e/o mascellare di soggetti esposti al trattamento con farmaci per cui sia accertato un aumentato rischio di malattia, in assenza di un pregresso trattamento radiante»2.

Leggi tutto
notiziario

Doppio certificato di malattia per il personale militare

L’Ispettorato generale della Sanità Militare comunica alla FNOMCeO che il Ministero della Difesa, in relazione alla certificazione medica del personale militare, ha approvato il decreto che introduce il sistema del “doppio certificato”.Il decreto prevede che il militare assente per malattia debba farsi rilasciare dal medico che abbia accertato tale condizione un certificato indicante la prognosi (da consegnare al proprio ente di appartenenza) e un certificato indicante la diagnosi (da consegnare in busta chiusa al dirigente sanitario dell’ente in cui presta servizio).
notiziario

Il medico che sconsiglia i vaccini può essere radiato dall’Ordine

La prevenzione e la scomparsa di malattie infettive, in passato tra i più terribili flagelli dell’umanità, costituiscono un successo senza pari e, senza dubbio, il più gran numero di vite salvate grazie alla scienza medica.  Forse la scomparsa del confronto quotidiano con le conseguenze mortali o invalidanti di tante malattie, dovuta alla scoperta dei vaccini e delle terapie antibiotiche, che ha indotto la cittadinanza a credere che il successo sulle malattie infettive fosse definitivo.

Leggi il documento approvato all’unanimità dal consiglio nazionale della FNOMCeO a questo LINK

1 34 35 36 37 38 40