Home
I fattori di rischio e la prevenzione del cancro orale PDF Stampa E-mail
Il tumore del cavo orale è tra le forme tumorali più diffuse al mondo e la sua incidenza complessiva è in costante aumento; un’adeguata prevenzione e soprattutto una diagnosi precoce, sono l’unico strumento di cura, capaci di garantire un’elevata possibilità di sopravvivenza.
Nella sua fase iniziale, il tumore del cavo orale si presenta frequentemente attraverso lesioni pre-cancerose somiglianti a macchie o placche bianche e/o rosse, piccole erosioni o ulcere all’interno della bocca; queste condizioni patologiche iniziali vengono spesso etichettate dai pazienti come “infiammazioni”, asintomatiche e persistenti e che non si risolvono spontaneamente o con comuni terapie.
Per questo sottoporsi a uno screening puntuale e periodico, eseguito da uno specialista, è fondamentale per capire se la lesione sia una patologia non evolutiva o se rappresenti lo stadio iniziale di un vero e proprio tumore.
Di norma, poi, se le lesioni sospette persistono oltre i 10-15 giorni, è necessario ricorrere ad approfondimenti diagnostici come la biopsia e, comunque, a una valutazione di secondo livello presso centri di riferimento specializzati.
Leggi tutto...
 
Antibiotici e appropriatezza prescrittiva: uno studio rivela la percentuale delle prescrizioni ambulatoriali inappropriate negli USA PDF Stampa E-mail

“Se non si può misurare qualcosa, non si può migliorarla”. Con questa citazione, attribuita a Lord Kelvin, si apre l’editoriale che accompagna un importante studio, recentemente pubblicato sul Journal of the American Medical Association (JAMA), in tema di antibiotico-resistenza. Nel contrasto a questo fenomeno, concreta minaccia globale causata principalmente dall’utilizzo eccessivo di antibiotici, uno dei maggiori ostacoli, che rischia di ridimensionare l’efficacia delle strategie attuate dai decisori pubblici e dalle autorità sanitarie, è infatti legato alla difficoltà di determinare qual è l’entità delle prescrizioni inappropriate.

Leggi l'Articolo completo

 
Notiziario Sindacale FEDER.S.P.E.V. n.3 PDF Stampa E-mail
La FEDER.SPEV. assieme alla CONFEDIR, sta ancora promuovendo i ricorsi alla Corte dei Conti di Bologna, per avere il riconoscimento dell’adeguamento delle quote ISTAT sulle pensioni in godimento, per gli anni 2012–2013 (come previsto dalla sentenza n. 70 della Corte Costituzionale del 30 Aprile 2015), vanificata però dal Decreto Legge n. 65 (poi convertito nella legge n.109/2015), dal Governo Renzi, che non ha concesso tali rivalutazioni. Per cui tutti i Sanitari, ex dipendenti pubblici, titolari di una pensione ex INPDAP superiore ai 2.900 €. lordi mensili, non hanno ricevuto alcun aumento, come invece era stato previsto dalla sentenza della Corte Costituzionale sopra citata. 
Leggi tutto...
 
FNOMCEO COM. Bando accesso medici Scuole specializzazione A.A. 2015-16 PDF Stampa E-mail

COM. N. 56_Dec. Min. 20-05-2016 n. 313-Bando accesso medici Scuole specializzazione A.A. 2015-16-G.U

 
Esenzione Irap dei lavoratori autonomi con personale di segreteria PDF Stampa E-mail

(da fimmg.org)   Con la Sentenza 10 maggio 2016, n. 9451, le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione hanno, finalmente, chiarito che l’avvalersi, anche in maniera non occasionale, di un collaboratore con funzioni di segreteria ovvero "meramente esecutive" non configura il presupposto impositivo IRAP dell’autonoma organizzazione.  La sentenza ha, in sostanza, confermato l’orientamento espresso dal giudice d’appello secondo cui una attività professionale svolta con l’ausilio di un solo lavoratore dipendente con mansioni di segreteria e con l’utilizzo di beni strumentali minimi, non costituisce “autonoma organizzazione”, ai sensi dell’articolo 2 del d. Lgs. 18 dicembre 1997, n. 446,  La sentenza, che ha come destinatari tutti lavoratori autonomi, tra cui anche i MMG, non può che essere accolta favorevolmente da tutti coloro che, da anni, si battono per l’esenzione dall’IRAP dei professionisti c.d. “minimali”, sul fermo convincimento che se è vero che l’IRAP è diretta a colpire la manifestazione di ricchezza aggiuntiva – rectius il quid pluris – derivante dall’apparato organizzativo, di certo non poteva costituire elemento dirimente, ai fini dell’assoggettamento al tributo, l’utilizzo di un collaboratore con funzioni esecutive e/o di segreteria.   
Leggi la sentenza

 
da FNOMCEO: "PROTESI TIMPANICHE TAP" PDF Stampa E-mail

Per opportuna conoscenza, si trasmette la nota del ministero della salute concernente l'avviso di contraffazione dei dispositivi medici "protesi timpaniche tap" audio techologies.

documento

Allegato Sicurezza

 
Abuso di loperamide contro i sintomi da astinenza PDF Stampa E-mail

Il caso clinico di un ventiquattrenne statunitense con storia di dipendenza da oppiacei portato in pronto soccorso per un arresto respiratorio potrebbe sembrare uno dei tanti, ma è invece stato pubblicato sulle pagine degli Annals of Emergency Medicine per un insolito particolare: accanto al paziente sono state trovate mezza dozzina di scatole vuote di loperamide, un farmaco antidiarroico.

Leggi tutto...
 
Pediatri, ecco il decalogo contro le bufale sui vaccini PDF Stampa E-mail

Le malattie infettive non sono state completamente debellate, solo il vaiolo è scomparso e questo grazie al vaccino. Ogni bambino avrebbe la capacità teorica di rispondere a circa 10.000 vaccini contemporaneamente. I vaccini prevengono più di 2,5 milioni di morti ogni anno. Sono alcune delle risposte contenute nel 'decalogo antibufale' che la Società Italiana di Pediatria invierà, sotto forma di poster, a tutti gli associati in occasione della Settimana Europea dell'Immunizzazione celebrata dall'Oms dal 24 aprile in contemporanea con tutti gli altri uffici regionali mondiali.

Leggi tutto...
 
Da un abusivo paghi meno? Certo, i rischi sono tuoi! PDF Stampa E-mail
Caro Collega,
sottopongo alla Tua attenzione il documento in allegato frutto di una collaborazione tra la Prefettura di Forlì-Cesena, l’Azienda USL della Romagna e varie Associazioni riguardo la piaga della contraffazione e sulle ricadute in termini di salute per i cittadini.
Come medici è nostro preciso obbligo deontologico tutelare la salute dei cittadini anche attraverso iniziative di questo genere e pertanto ti pregherei di dare la massima diffusione ai Tuoi pazienti.
Le locandine formato A3 posso essere ritirate presso la Segreteria dell’Ordine.
Un caro saluto
Il Presidente
Dott. Michele Gaudio

 
ONOASI: DIFFERIMENTO TERMINI PROCEDURE ELETTORALI PDF Stampa E-mail
La Fondazione ONAOSI ha riscontrato che le posizioni di 18.077 contribuenti contenevano dei dati incompleti. Si è proceduto con l'integrazione degli indirizzi da completare e si è disposta la trasmissione ai 18.077 contribuenti interessati dei nuovi plichi elettorali con indirizzo completo, così da garantire la più ampia e consapevole partecipazione al procedimento elettorale.
Al tal fine con la presente si comunica che il Consiglio di Amministrazione con delibera del 4 Maggio 2016 ha differito il termine generale per la ricezione della scheda contenente l'espressione di voto di ogni elettore - originariamente previsto per le ore 15:00 del 17.05.2016 - al 23 giugno 2016 entro e non oltre le ore 15:00, e, conseguentemente, ha stabilito il nuovo termine del 03 giugno 2016 per poter richiedere un duplicato del plico elettorale nei casi previsti dall'articolo 7 comma 8 del Regolamento Elettorale vigente.
 
Entro il 3 giugno 2016 le domande per il corso di formazione in medicina generale 2016-2019 PDF Stampa E-mail
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale l'avviso con il bando di concorso per l'ammissione al corso triennale di formazione specifica in medicina generale 2016/2019.
L’avviso è stato pubblicato nel numero 35 del 3 maggio, serie IV^ speciale, “Concorsi ed esami”.
Al corso sono ammessi 70 laureati in medicina e chirurgia già abilitati all’esercizio della professione.
La domanda di partecipazione al concorso (al corso si accede tramite prova d'esame) deve essere presentata entro e non oltre le ore 13.00 di venerdì 3 giugno 2016 ed esclusivamente on line, attraverso il sito:
I candidati devono disporre di un indirizzo personale di posta elettronica certificata (PEC), rilasciato da gestore ufficiale riconosciuto e che dovrà essere indicato dal candidato al momento della registrazione sul sito e che costituirà, a tutti gli effetti, domicilio digitale del candidato. Altri account di posta non certificati non sono ammessi.
Scarica il Bando
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 41
Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore. Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere la nostra Cookies policy.
Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o proseguendo la navigazione sul sito, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

Richiesta di aggiornamento dati

Al fine di offrire un servizio sempre più efficiente agli Iscritti ed ottimizzare i processi comunicativi tra Ordine e sanitario, si richiede cortesemente di inviare:

  1. numero di telefono cellulare
  2. numero di rete fissa (studio e/o abitazione)
  3. indirizzo e-mail
  4. indirizzo PEC (qualora non corrisponda a quella fornita in convenzione con l'Ordine)
  5. eventuali variazioni di indirizzo di residenza e/o domicilio
Tali dati devono essere inviati in forma scritta nelle seguenti modalità:
  • via e-mail a: info@ordinemedicifc.it
  • via PEC a: segreteria.fc@pec.omceo.it
  • via fax al numero: 054327157 (attivo in orario di apertura della Segreteria)
  • per posta ordinaria
  • per presentazione diretta alla Segreteria (lun-merc-ven 9.00-14.00 e mart-giov 9.00-14.00 15.30-18.30)

Si ricorda che l'indirizzo PEC è obbligatorio per l'art. 16, co 7 e 7-bis, del D.L.29/11/2008 n.185 convertito con modificazioni nella L. 28/1/2009 n.2.; inoltre la L. 17/12/2012 n.221 ha istituito l'INI-PEC, un elenco pubblico denominato Indice Nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti presso il Ministero per lo sviluppo economico.


CHIUDI